Davanti a uno scivolo …

Incredibile! Non so cosa pensare, e’ una questione di sensibilizzazione, di rispetto e di “apertura” all’esserci dell’ “altro” in difficolta’, NON da sottovalutare!    Speriamo che tramite i giovani anche i meno giovani comprendano cosa vuol dire “Civilta”

Andrea Mucci

Annunci

Oltre Ogni Limite, Contro Tutte le Barriere!

L’Accessibilita’ e’ un Diritto di Tutti

Lettera …

Gentilissimo Signor Sindaco,
sono Andrea Mucci, un ragazzo quasi diciottenne che frequenta la classe IV al Liceo Santa Maria degli Angeli di Firenze, la mia città.
A causa della mia disabilità, dalla nascita, mi muovo con due quadripodi negli spazi interni e, all’esterno con una carrozzina, manuale o motorizzata.
Sono molto sensibile al tema delle “Barriere Architettoniche” e in particolare vorrei riuscire a sensibilizzare i miei concittadini sul RISPETTO DEGLI ATTRAVERSAMENTI PEDONALI, che, quando ostruiti impropriamente da auto o altri mezzi, creano intralcio A TUTTI e “MURI” a chi come me vuole girare per la città autonomamente.
Vedi Blog – “Contro Ogni Barriera – Firenze Accessibile”. Campagna di sensibilizzazione: #MOLLALOSCIVOLO …  Mi piacerebbe averLa come primo sostenitore!!!
Recentemente ho letto sul “Corriere della Sera” alcuni articoli relativi al “problema” dei paletti installati sul marciapiede all’incrocio fra Borgo Pinti e via di Mezzo, nel Centro Storico, zona non lontana dal mio liceo.
Nei vari articoli si sostiene che gli stessi sarebbero stati installati “per vietare il parcheggio a veicoli che potrebbero recar danno, se mal posteggiati, ai palazzi che sorgono in quella via.
In un’ articolo si legge che: “la spesa è stata sostenuta dai privati a loro spese”.
Mi chiedo come sia stato possibile autorizzare l’installazione dei paletti sul marciapiede, mettendo in difficoltà pedoni e chiunque voglia percorrere quella strada.
Nella Firenze del duemila l’attenzione al bello dovrebbe manifestarsi in ogni forma e il rispetto per il nostro patrimonio artistico, storico e culturale dovrebbe nascere innanzitutto da una sensibilità e  un rispetto per la dignità umana, come ci hanno insegnato i nostri “Grandi”, motivazione prima di ogni nostra azione.
Penso si possano proteggere i palazzi della nostra bella città senza negare il diritto di libera circolazione in Firenze di ogni persona, anche chi si trova a doversi muovere con ausili o con maggiori difficoltà.
Sono per questo a chiedere la rimozione degli stessi, quali vere e proprie “barriere architettoniche”, sicuro che troverete soluzioni alternative che non occupino in maniera impropria il suolo della nostra città, che      appartiene a TUTTA LA CITTADINANZA!

Muoversi senza barriere architettoniche è un diritto di TUTTI !!!
Grazie per l’attenzione, cordiali saluti
Andrea Mucci