#MOLLALOSCIVOLO: la speranza di una gara fra cittadini e Amministrazione Per rendere Firenze più accessibile e civile

Articolo su “La Nazione” online vedi link:

https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/inciviltà-e-disabili-di-serie-b-ma-insieme-possiamo-cambiare-1.3888809

La campagna #MOLLALOSCIVOLO è nata con la finalità di far comprendere la necessità non occupare con auto o altri mezzi gli scivoli dei marciapiedi in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, per non creare disagio e pericolo per i cittadini e impedimento alla circolazione degli stessi in caso di disabilità motorie, visive, ecc.

La Campagna vuole coinvolgere anche l’Amministrazione Comunale invitando la stessa a fare la sua parte “mollando” gli scivoli, ossia dotando di questi i molti marciapiedi che ne sono sprovvisti e attuando in concreto l’abbattimento delle numerose barriere architettoniche oggi presenti nel nostro tessuto urbano.

#MOLLALOSCIVOLO è innanzitutto una Campagna di “civiltà” a favore di TUTTI i cittadini che ha come scopo primario la sensibilizzazione, per la quale è stato chiesto più volte sostegno al Comune, nella convinzione che un qualsiasi luogo pubblico debba essere fruibile e piacevole per TUTTI e da TUTTI rispettato.

E’ importante rendersi conto che chi crea con il proprio mezzo un MURO sullo scivolo esistente compie un atto di arroganza e prepotenza e si appropria di una parte di strada che è di tutti, impedendone agli altri di fruirne.

Purtroppo è convinzione diffusa che la giustificazione ricorrente “ma non si trova altro posto …” legittimi un comportamento fuori dalle regole – non solo morali ma anche del codice della strada – spesso accettato dalla cittadinanza rassegnata con clemenza o indifferenza.

E’ l’ora di abbandonare un simile atteggiamento: tutti i fiorentini (e non solo …) devono fare la loro parte, riprendendosi a cuore la cura e l’ordine della propria città, rispettando le regole e invitando con garbo ed educazione chi le viola a non farlo.

Non si tratta di fare gli educatori o i censori ma, semplicemente, di desiderare di vivere in una città bella, attenta ai diritti di tutti – in particolare dei più deboli – e di impegnarsi perché questo avvenga.

Lo spazio davanti a uno scivolo deve essere considerato da tutti un posto occupato e come tale assolutamente non fruibile: si tratta di abbandonare una mentalità cieca, chiusa nella propria dimensione personale e incurante degli altri, per aprirsi alla comunità nel rispetto di una norma di civiltà.

Essenziale è la partecipazione orgogliosa di tutti nell’osservare i diritti della cittadinanza ed è indispensabile che singoli e istituzioni locali facciano a gara nel perseguire tale finalità.

I cittadini non devono sentirsi soli ed è l’ora che il Comune decida definitivamente, senza indugi, di sposare, con gli opportuni mezzi, questa campagna di educazione civica.

Perché i cittadini coinvolgano il Comune e collaborino con esso per una Firenze ovunque accessibile, attendo sul mio Blog (Contro Ogni Barriera – Firenze Accessibile: https://andy98wordpresscomblog.wordpress.com/) segnalazioni circa barriere e limiti all’accessibilità nella nostra città.

Sono convinto che la buona volontà di tutti possa senza dubbio non “smuovere” ma addirittura “abbattere le montagne”.

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

Andrea Mucci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...