I cantieri per lavori pubblici a Firenze: un’imperdibile occasione per abbattere barriere architettoniche

Opere pubbliche in corso: primaria deve essere l’attenzione alla futura mobilità dei cittadini

Articolo su “La Nazione” online vedi link:  https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/lavori-in-corso-e-disabilit%C3%A0-un-occasione-persa-1.3916643

In questi mesi la città di Firenze è “tappezzata” di cantieri. I cittadini accettano – talvolta a malincuore – i disagi nell’impaziente attesa di una città più moderna e con una più efficiente rete di servizi.

Nel corso dei lavori, la presenza di operai, tecnici e macchinari in varie zone della nostra città è un’imperdibile occasione per eliminare molte barriere architettoniche che di fatto causano disagio e intralcio a tutta la cittadinanza ed effettivo impedimento alla circolazione di persone con disabilità.

Un esempio su tutti è quello di via Della Colonna – interessata da mesi da opere pubbliche – per le importanti barriere presenti in questa strada e nelle vie e piazze adiacenti.

Qui, di fronte al Liceo Castelnuovo, il marciapiede dinanzi alle strisce pedonali è senza scivolo, come pure quello sotto l’arco che si apre su piazza Santissima Annunziata. Anche in via Farini – in angolo con la stessa via Della Colonna – troviamo le strisce pedonali, ma manca lo scivolo al marciapiede per attraversarle. Non parliamo poi, verso piazza Beccaria, della vera e propria interruzione “a sorpresa” del marciapiede in via Niccolini, di fronte agli Uffici della Regione Toscana!

La situazione non è certo migliore se da via Della Colonna proseguiamo verso il centro città: totalmente e incredibilmente assenti di scivoli sono tutti i marciapiedi di accesso alla chiesa della Santissima Annunziata – sia quello antistante l’ingresso principale che i laterali – e non si comprende come ad oggi ancora nessuno se ne sia accorto! Un disagio per i fiorentini ma anche un cattivo esempio per i tanti turisti stranieri che vengono ad ammirare le bellezze di Firenze.

Per chiudere proseguiamo per via Cesare Battisti dove non può passare inosservato l’alto marciapiede che non a tutti permette di attraversare le strisce pedonali che immettono su piazza San Marco.

Per le importanti barriere di via Della Colonna e zone limitrofe – ma anche per molte altre presenti in zone interessate dai cantieri – la forte speranza è che si sfruttino i lavori in loco per abbatterle, e non vengano per vari motivi, disguidi o intoppi – non ultimo burocratici – dimenticate.

Siamo sicuri che l’abbattimento degli ostacoli elencati – e di tanti altri ancora – siano stati preventivati in sede di progettazione dei nuovi lavori e che l’interesse della collettività abbia in ogni caso il sopravvento. Attendiamo con interesse la conclusione delle opere, certi che la fattiva attenzione dell’Amministrazione Comunale sia risolutiva nell’eliminare definitivamente i gravi limiti al diritto di circolazione dei cittadini.

La Campagna di Sensibilizzazione #MOLLALOSCIVOLO è nata nello spirito di abbattere barriere fisiche e mentali che limitano l’esercizio dei diritti dei cittadini: le Istituzione per prime sono chiamate a dare il buon esempio alla comunità. Attendiamo allora, pieni di fiducia incrociando le dita.

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

Andrea Mucci

Un pensiero riguardo “I cantieri per lavori pubblici a Firenze: un’imperdibile occasione per abbattere barriere architettoniche

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...