Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche …

La giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, di cui ieri a Roma si è svolta la XVI edizione, non deve esaurirsi in una manifestazione ma “vivere” ogni giorno nelle nostre menti.

Credo che tutti dovremmo partire da un vero e proprio cambiamento di mentalità … non si è più disabili se riusciamo a fare qualcosa; molto spesso è il contesto che non ci permette di raggiungere i nostri obbiettivi: le barriere che ci circondano le creiamo noi con atteggiamenti, azioni e parole.

Da questo punto di vista – credetemi – la responsabilità è di chiunque progetta “lo scalino”, sia esso fisico o mentale.

Prima di tutto dobbiamo iniziare a “vedere” e riconoscere la persona, come uomo, per le sue abilità: tutti abbiamo esigenze specifiche.

La disabilità non dovrebbe stare al primo posto quando pensiamo a persone con ausili, perché tutti siamo un po’ “comunque abili” e giorno dopo giorno, vivendo piccole difficoltà ti abitui a sperimentare strategie per annullarle.

Credere è potere! Oltre il pregiudizio …

Cambiare mentalità?

Riconoscere l’abbattimento delle barriere architettoniche come non unicamente per “comunque abili” ma per TUTTI: prima o poi avremo necessità di vivere in città più moderne e attente al rispetto della propria cittadinanza.

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

Andrea Mucci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...