Buon 2023!

L’augurio per il nuovo anno con le parole del Presidente Mattarella

Il Presidente della Repubblica dura​nte durante il Messaggio di Fine Anno
Il Presidente della Repubblica durante il Messaggio di Fine Anno

Ieri, 31 dicembre 2022, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ribadito – nel suo discorso di fine anno di ampio significato – anche il tema e il valore del riconoscimento dei diritti. Proprio con queste parole: “[…] Ci guida ancora la Costituzione, laddove prescrive che la Repubblica deve rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che ledono i diritti delle persone, la loro piena realizzazione. Senza distinzioni. […]”.

Mi auguro che sempre più barriere fisiche e mentali vengano abbattute con fatti concreti nelle nostre città e che il rispetto per la Persona, non guardando alla sua condizione, ma alla sua dignità venga riconosciuto e osservato non solo nei giorni sanciti dalle Giornate Internazionali, ma in ogni momento dell’anno.

Buon 2023 a tutti!

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del singolo pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera #MOLLALOSCIVOLO #AccessibileFi #accessibilità #MessaggiodiFineAnno #PresidentedellaRepubblica #SergioMattarella #dirittiditutti

Andrea Mucci

Pubblicità

‘Giornata Internazionale sui Diritti delle Persone con Disabilità’: le parole del Presidente della Repubblica

Ancora una volta il Capo dello Stato ricorda il valore della Persona da porre al centro e a cui portare sempre rispetto, guardando a questa e non alla sua condizione

Ecco il prezioso e significativo messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ieri, 3 dicembre 2022, in occasione della ‘Giornata Internazionale sui Diritti delle Persone con Disabilità’. Sarebbe fondamentale che noi tutti cittadini, gli amministratori, i politici, i tecnici facessimo nostro… tutti i giorni dell’anno.

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del singolo pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera #MOLLALOSCIVOLO #accessibilità #GiornataInternazionaledellePersoneconDisabilità #diritti #rispetto #Repubblicaitaliana #PresidenteSergioMattarella

Andrea Mucci

“Controradio” parla di accessibilità…

Nella puntata di ‘Felici & Connessi’ il mio intervento sul tema: accessibilità all’Università di Firenze

Andrea Mucci di #MOLLALOSCIVOLO
Andrea Mucci di #MOLLALOSCIVOLO

Ecco l’audio dell’intero programma andato in onda domenica 12 giugno alle 14: https://www.controradio.it/podcast/felici-connessi-puntata-del-12-giugno-2022/

“Circa la mia esperienza su questo tema, premetto subito che mi sono laureato in ‘Scienze Umanistiche Per la Comunicazione a Firenze’ e questa università non si trova nel polo di Novoli ma le sedi sono in centro: la principale è quella di via Laura ed è accessibile, come per lo più accessibile all’interno è la sede di via Gino Capponi. In via San Gallo invece ricordo che per dare un esame il professore è sceso a piano terra.

Devo dire però che non ho avuto particolari problemi nelle sedi del centro città (se non sporadici dati dal temporaneo non funzionamento di ascensori, o montascale) ma c’è da sottolineare che muovendomi con due quadripodi e quindi riuscendo a fare anche gli scalini se ve ne è necessità, ho una situazione ben diversa da persone che stanno sempre sedute su una carrozzina, per le quali le barriere quando ci sono diventano insormontabili e che quindi possono aver trovato anche in queste sedi universitarie difficoltà ben diverse. Sottolineo a tal proposito la vitale importanza che ha e deve sempre avere la costante manutenzione degli impianti che permettono l’utilizzo degli spazi pubblici a chi può avere difficoltà.

Proprio perché ancora non c’è una cultura dell’accessibilità nei nostri centri e non si capisce quanto il tema incida sulla Vivibilità, Sicurezza e Libertà dei cittadini, da anni sto portando avanti il Progetto #MOLLALOSCIVOLO, una Campagna volta a sensibilizzare cittadini e Istituzioni sull’importanza di abbattere le barriere architettoniche nelle nostre città e non crearne di nuove, perché alla base ci sono innanzitutto barriere mentali.

Tengo a dire che il tema dell’accessibilità non lo dobbiamo vedere solo come legato a chi si muove con ausili, ma riguarda tutti: le barriere, come ad esempio uno scivolo mancante su un marciapiede, possono minare la libertà e la sicurezza non solo a chi ha disabilità motorie o visive, ma anche alla mamma  col passeggino, al lavoratore con carrello merci, o chi per un breve periodo per un infortunio ha necessità di muoversi con un ausilio; come l’auto posteggiata davanti a uno scivolo di fronte alle strisce – vera e propria barriera – impedisce di muoversi in sicurezza anche al bambino di cui copre la visuale.

L’accessibilità – la cui cultura stenta ad affermarsi nel nostro Paese – è per tutti ed è a garanzia della libertà e della sicurezza. Per questo ognuno deve fare la sua parte: le Amministrazioni in primis, ma anche ogni cittadino, collaborando tutti insiemre per rendere i nostri spazi sempre più fruibili.

Con il mio sito web (www.mollaloscivolo.com) tengo alta l’attenzione su questo tema e raccolgo le segnalazioni dei cittadini per abbattere le barriere architettomniche a Firenze e non solo.

Molto tutti noi possiamo fare, innanzitutto con buone pratiche e le Amministrazioni cxon l’attenzione costante al problema e l’intenzione e l’impegno concreto a risolverlo.  

Dal 2019 sono anche Consigliere di Quartiere 2: vivo questo ruolo come un servizio per la mia città e per la collettività.”

Grazie a “Controradio” per l’ospitalità!

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del singolo pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera #MOLLALOSCIVOLO #AccessibileFi #accessibilitàUnifi #Controradio #Felici&Connessi

Andrea Mucci

‘SportAbili’: quando lo sport e la condivisione aiutano a superare ogni barriera

L’intervista su “Luce!” al presidente dell’associazione

Lo sport ‘senza barriere’ in montagna
Lo sport ‘senza barriere’ in montagna

“Se posso fare questo, posso fare tutto”: SportAbili abbatte le barriere e consente a tutti lo sport in montagna

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sui tasti “mi piace” e “condividi” in fondo a questa pagina.

#ControOgniBarriera #MOLLALOSCIVOLO #accessibilità #SportAbili #sporteinclusione

Andrea Mucci

Milano: nasce “Craba”, primo centro regionale per l’accessibilità e il benessere ambientale

Un’interessante iniziativa milanese per dare risposte concrete ai cittadini che chiedono consigli sull’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici ma soprattutto nelle loro abitazioni

banner_craba_ledha
CRABA – Primo centro regionale per l’Accessibilità e il Benessere ambientale

Oggi, quando una persona con diverse abilità o un anziano deve abbattere una barriera architettonica per rendere accessibile la propria casa, non sa a chi rivolgersi per avere informazioni corrette in merito alla normativa, ai possibili contributi di cui usufruire, alle specifiche tecniche da rispettare. Non solo: «abbiamo capito che anche da parte di tecnici e progettisti c’è un grande bisogno di avere supporto e indicazioni corrette per muoversi tra norme spesso di non semplice interpretazione. Il Craba vuole dare una risposta organica a tutte queste esigenze».

Lo afferma l’architetto Armando De Salvatore, direttore tecnico di “Craba” (Centro regionale per l’Accessibilità e il Benessere ambientale).

Il centro è un’importante novità che fornirà gratuitamente informazioni utili nel progettare ambienti accessibili dando risposte a vari privati e professionisti del settore: l’obiettivo è dare un supporto tecnico a quanti intendano abbattere le barriere architettoniche nelle proprie abitazioni.

L’iniziativa, nata dalla collaborazione fra comune di Milano e Fondazione Cariplo e Ledha, è finalizzata a supportare nel lavoro l’ufficio barriere architettoniche comunale e ad aiutare le persone con disabilità nell’accesso ai contributi previsti dalla legge sul “Dopo di noi” per cui si potranno concordare incontri mirati.

Ogni consulenza comprende il superamento delle barriere architettoniche, ma anche sensoriali, culturali e intellettive, spaziando dall’abitare al turismo, dal web ai trasporti fino alla ricerca di un luogo di lavoro.

Il servizio è contattabile alla mail craba@ledha.it e attraverso il numero 02.6570425 – attivo dal martedì al giovedì dalle 9.30 alle 13 -. I contatti saranno disponibili per dare informazioni e indicazioni valide per progettare alloggi accessibili.

ca6a5436-46d6-49c8-b58f-e727417be571_large
Le attività

«La cultura dell’accessibilità non si deve limitare al rispetto delle norme vigenti ma deve contribuire a costruire una visione di universal design che vogliamo si affermi sempre di più in città, nell’ambito pubblico come nel privato», ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali e abitative del Comune di Milano, Gabriele Rabaiotti. «Questo è il primo passo di un percorso insieme che vorremmo proseguisse con l’avvio, ad esempio, di un laboratorio specificamente dedicato alle case per l’autonomia, all’accessibilità e all’uso facilitato dell’alloggio e delle sue dotazioni».

Al supporto a privati cittadini si aggiunge quello sugli alloggi pubblici: un progetto pilota infatti partirà su 10 edifici di proprietà pubblica per migliorare l’accessibilità degli appartamenti in base ai principi dell’universal design.

Notiamo che progetti simili nascono sempre in primis nel nord Italia: sarebbe bello che ogni città avesse un Craba per garantire ai cittadini un servizio innovativo e fatto di coordinamento sul tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

Il Craba di Milano è il primo passo verso una rete di centri per l’accessibilità in ogni provincia, lombarda e perchè no anche in altre regioni.

 

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del singolo pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

 

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#Craba

#Milano

#accessibilità

#barrierearchitettoniche

#barriereculturali

 

Andrea Mucci