Diritti non ancora garantiti alle persone con disabilita’ …

Divieto d’ingresso al cinema per tre carrozzine insieme

La Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilita’ contiene questa definizione: “la disabilita’ e’ il risultato dell’interazione tra persone con menomazioni e barriere attitudinali” (= comportamentali) “ed ambientali, che impediscono la loro piena ed effettiva partecipazione su base di uguaglianza con gli altri”.

Questa definizione sottolinea – se ce ne fosse bisogno – quanto l’ambiente, con le sue barriere (fisiche e mentali), incida nella costruzione della disabilita’ e come questa dipenda dal contesto in cui e’ calata.

Purtroppo siamo abituati a vedere come handicap solo i deficit del corpo, senza capire che i corpi sono davvero mutilati quando viene loro negata la possibilita’ di confrontarsi, costruire relazioni, di godere pienamente di tutti i diritti umani e delle liberta’ fondamentali.

A queste riflessioni mi porta il triste episodio della sala cinematografica in via Del Cavallaccio a Firenze, in cui domenica 23 dicembre e’ stato negato a tre ragazzi in carrozzina e alle loro fidanzate di vedere insieme un film, in quanto “per questioni di sicurezza” non poteva essere autorizzato l’ingresso in sala a piu’ di due disabili.

E’ scandaloso che nel 2018 possano andare al cinema solo due persone disabili per sala!

Promuovere l’accessibilita’ vuol dire realizzare finalmente un mondo a misura di tutti, pari opportunita’ di partecipazione attiva alla vita sociale e all’accesso in tutti i settori: lavoro, istruzione, trasporti, cultura, servizi d’informazione e comunicazione, … .

A dodici anni dalla firma della Covenzione ONU c’e’ ancora da attendere prima che questa diventi patrimonio culturale del nostro paese e porti politiche di welfare piu’ efficaci, concrete e una “nuova” mentalita’ in cui nella progettazione di ambienti e negli adeguamenti di questi sia prioritaria una visione aperta, comprendente soluzioni inclusive valide per TUTTI considerate come naturali ed irrinunciabili: in tal caso l’episodio del cinema di qualche giorno fa non si sarebbe verificato.

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#disability

#Diritti

Andrea Mucci

Annunci

Dal Comune di Cortona …

Grazie a Francesca Basanieri, Sindaca di Cortona per sostenere #MOLLALOSCIVOLO perché la cultura dell’accessibilità diventi la regola!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

Andrea Mucci

Accessibilità: un optional?

Parcheggi? Non “come vuoi”!

L’articolo letto su “La Repubblica” di Palermo dimostra come “tutta l’Italia è paese” e come la problematica dell’accessibilità sia visibilissima e molto diffusa in tutta Italia:

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/12/17/news/palermo_gli_scivoli_per_disabili_occupati_dalle_auto_le_foto-214490730/?fbclid=IwAR1gmsOwy_5LaK9rxUFyY73-FyayvXGrl10VNpkEmyKngabocx4WCiiC8bk&refresh_ce

Soste selvagge come quelle documentate a Palermo sono all’ordine del giorno in tutte le città italiane, innanzitutto perchè manca nell’opinione pubblica la cultura della buona cittadinanza.

Dobbiamo imparare a riconoscere allora come sacro il diritto al movimento libero e senza impedimenti di tutti i cittadini in ogni città: non parcheggiamo l’auto dinanzi a un marciapiede ribassato pensando … “lo fanno tutti, posso anch’io”, “ho troppa fretta, non posso cercare altro posto”, “è solo per poco tempo” (il tempo di fare i fatti miei), … deve passare proprio ora chi può avere difficoltà? … Proviamo invece a riflettere sulle conseguenze di quel parcheggio affrettato e “maleducato” e se le nostre personali e contingenti ragioni giustificano un utilizzo della strada cittadina come se fosse di nostra  proprietà. Forse ci accorgeremmo dell’arroganza che ci guida nascosta sotto l’alibi dei nostri bisogni, sempre al centro e prioritari: questo vale purtroppo per tante altre pratiche cittadine.

I “bravi automobilisti”, i veri cittadini sono coloro che rispettano le regole e non posteggiano sugli scivoli, mettendo in difficoltà gli altri e contravvenendo al Codice stradale: più che un problema di Codice della strada però è un problema di codice etico, spesso scomparso nella nostra vita, individuale e sociale.

 

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

 

Andrea Mucci

 

 

Un incoraggiamento dal Comune di Firenze …

La Dott. Maria Federica Giuliani, Presidente della 5° Commissione Consiliare Cultura e Sport, il Dott. Ceccarelli, Presidente del Consiglio Comunale e la Dott. Della Felice, Vicepresidente del Consiglio Comunale abbracciano il Progetto #MOLLALOSCIVOLO per una Firenze in cui Cittadini ed Amministrazione dagli slogan vogliono passare ai fatti.

PHOTO-2018-12-17-21-08-08

 

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

 

Andrea Mucci

E se …

Se parcheggi malamente – in maniera consapevole o inconsapevole – la tua auto “murando” uno scivolo pedonale, sulle strisce zebrate, non blocchi solo i pedoni con difficoltà (motorie, visive ecc.) ma rendi difficile la circolazione a tutta la comunità: a persone anziane, bambini in passeggino, pedoni che circolano con carrelli merci, a coloro che attraversano in condizioni di minor visibilità a causa del parcheggio selvaggio, insomma a tutti i cittadini, costretti a fare la gincana fra le auto.

La strada è di TUTTI: non ci possiamo comportare come fossimo nel nostro garage!

Parcheggiare un’auto scorrettamente non costituisce una leggerezza, ma significa ignorare gli altri!

Se vogliamo le città più belle, accoglienti, vivibili, ognuno è chiamato a fare la sua parte e ognuno può fare la differenza.

Così le Amministrazioni devono provvedere con prontezza alla costruzione di scivoli e all’abbattimento delle barriere architettoniche, senza rinvii pluriennali e senza nascondersi dietro a inattuali procedure burocratiche, perché le problematiche inerenti i diritti del cittadino devono avere priorita’ assoluta nell’agenda degli interventi.

Facciamo circolare il messaggio di #MOLLALOSCIVOLO per avere città più moderne, aperte, in cui è più bello e più facile vivere per tutti.

Se puoi sognarlo, puoi farlo!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

Andrea Mucci

70° Anniversario della “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’ONU”

Per l’articolo 1 della Dichiarazione ONU tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti

Universal-Declaration-of-Human-Rights

La dichiarazione pone dinanzi a tutta l’umanità un modello di uomo libero, rispettoso del simile e del “diverso” e interessato al bene proprio come al bene comune.

Non è un’utopia pensare che il destino dell’uomo e della storia un giorno non sarà più quello di generare indifferenza, ingiustizia, soprusi e violenze: dobbiamo riconoscere all’essere umano anche le sue indiscutibili grandezze.

La promozione dei diritti umani non è solo imperativo di Istituzioni e Stati ma deve necessariamente guidare l’azione di ognuno di noi: occasioni ne abbiamo ogni giorno!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#Diritti  

Andrea Mucci