Grandi soddisfazioni …

Firenze, Scuola Media “San Giuseppe”: terza al concorso “Il Quotidiano in Classe”!

La classe media della Scuola “San Giuseppe” che ho incontrato in gennaio per una mattinata a scuola sul tema dell’accessibilità e sulla Campagna #MOLLALOSCIVOLO scelse quest’ inverno – con mia grande soddisfazione – di trattare questo delicato e importante tema nel proprio articolo su “La Nazione” partecipante al concorso “Cronisti in Classe”.

Ieri ho appreso dalla Preside della scuola, Professoressa Lucia Rossi, che i ragazzi sono saliti sul podio, arrivando terzi al concorso!!!

Una grandissima gioia in primis per l’interesse e il coinvolgimento manifestato dai ragazzi sul tema, motivo di grande speranza per un futuro migliore, e anche perché tutto questo conferma l’importanza della sensibilizzazione degli studenti ai temi sociali e ai valori che devono essere alla base della nostra comunità: uguaglianza, solidarietà e rispetto della dignità umana.

Essenziale è che questi ragazzi abbiano la possibilità di essere informati, formarsi uno spirito critico e raggiungere consapevolezza per essere domani dei buoni cittadini, con un ruolo sempre più attivo e responsabile all’interno della comunità.

Sono sicuro che l’educazione alla cittadinanza fatta a scuola ai ragazzi aiuterà – tramite loro – a far crescere e maturare anche molti adulti, loro vicini, ancora ignari – purtroppo – del disagio che puo’ recare un parcheggio selvaggio o più in generale dei danni dovuti a pratiche che non tengono assolutamente conto del prossimo.

FORZA RAGAZZI E ANCORA COMPLIMENTI!

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#Scuole

Andrea Mucci

Annunci

Al Convegno “Disability” …

Ieri ho partecipato – fra i relatori – al Convegno dal titolo “Disability”, tenutosi a Prato ed organizzato dal Dott. Stefano Ciatti.

Sono stato invitato per parlare dei temi dell’accessibilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

Molti gli interessanti interventi in cui è emerso come oggi più che mai sia necessario recuperare quella cultura valoriale che purtroppo nell’ultimo quindicennio abbiamo in gran parte perduto e che deve stare alla base della vita della comunità e dell’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Nina DaitaResponsabile Nazionale Politiche per la Disabilità CGIL – ha sottolineato come l’Italia sia avanti rispetto ad altri paesi in tema di regolamentazione legislativa: leggi quali quella dell’inclusione scolastica, dell’inclusione al lavoro e dell’abbattimento barriere architettoniche rappresentano un vanto dell’Italia per la loro modernità ed apertura rispetto a molti altri paesi dell’Europa occidentale, ma purtroppo rimangono nella pratica costantemente disattese e nella società di oggi si avverte sempre più, ai vari livelli, la scomparsa di quei valori che le avevano animate.

Il Dott. Stefano Ciatti nel suo ex-cursus circa la regolamentazione relativa all’abbattimento delle barriere architettoniche ha messo in rilievo la povertà e l’inadeguatezza dei fondi messi a disposizione nel nostro paese per l’abbattimento delle barriere fisiche.

Molto spesso viene detto: “non ci sono risorse”, ma – come il Dott. Ciatti ha precisato – “le risorse ci sono […]”, non vengono però messe a disposizione per il benessere dei cittadini nel giusto modo.

“ANCHE LE LEGGI PIÙ ATTENTE” si è infine concluso,  “NON POSSONO NIENTE SE CADONO IN UN AMBIENTE CULTURALE CHE NON HA ASSIMILATO I VALORI DELLA COSTITUZIONE” .

Di seguito il mio intervento:

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#convegni

#Prato

 

Andrea Mucci

 

Grande verità!

Ben detto

(Foto di “La Gazzetta Sociale”).

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

Andrea Mucci

Emozionante “CarrozzAbile 2019”

Stamani a Marina di Carrara: la “CarrozzAbile” per dire NO alle barriere architettoniche e mentali …

Oggi ho avuto il piacere ed il privilegio di essere testimonial della 4a edizione di “CarrozzAbile2019”, contro le barriere architettoniche (e mentali), manifestazione di sensibilizzazione organizzata da Nicola Codega, Lara Benfatto e Sirio Genovesi, dell’Associazione “ChiAmaCarrara”.

20190511_093644.jpg

Scopo dell’iniziativa, organizzata in maniera esemplare, è stato segnalare l’esistenza di tante barriere architettoniche presenti in città, che limitano il diritto di libera e buona circolazione di tutti, e non solo di chi ha problemi di disabilità permanente, e ne minano la sicurezza.

20190511_114807.jpg

Si è così voluto riaffermare la necessità di abbattere la barriere fisiche, specchio delle ben più grandi mentali, e non crearne di nuove, per città più consapevoli e vivibili per tutti.

Sono state messe a disposizione tantissime carrozzine per farle usare a chi voleva e aver modo così di comprendere quante problematiche incontrano coloro che si muovono per la strada con ausili nel quotidiano e a cui la condizione delle nostre città non consente di farlo in modo autonomo.

abd719b5-a8dc-4441-a531-bfd5ce4974a1

Il percorso si è svolto da Piazza Menconi interamente nel centro cittadino, con numerose soste per segnalare, ogni qualvolta ne trovassimo una, le barriere, tramite una bandierina in corrispondenza dell’ostacolo.

20190511_102747.jpg

Questa una parte del video: https://www.facebook.com/oltre1000barriere/videos/1991639640946918/?t=1

La cosa che mi ha più impressionato della giornata è stata la grande partecipazione interessata e festosa alla manifestazione delle scuole di ogni ordine e grado, coinvolte per “far toccare con mano” quanti ostacoli – di cui spesso non ci accorgiamo – siano presenti nei nostri tessuti urbani.

Iniziative quali la “CarrozzAbile” sono importantissime e ben venga il coinvolgimento di tanti bambini e ragazzi, perchè solo “in sella” a un ausilio o a fianco di chi si muove in tal modo ci si rende conto delle difficoltà reali nel circolare così in città.

In Italia c’è ancora molto da fare: facendo opera di sensibilizzazione però si può arrivare a realizzare una cultura dell’accessibilità a tutti i livelli della società, cultura che ad oggi – lasciatemelo dire – manca.

Se tutti – Istituzioni e cittadini – ci diamo da fare con convinzione possiamo dar vita a città migliori, a un mondo più vivibile ed accessibile per TUTTI!

Ringrazio per il riconoscimento ricevuto durante la manifestazione e per lo spazio dato al Progetto #MOLLALOSCIVOLO, ma soprattutto per le emozioni che  l’atmosfera di festa e coinvolgente partecipazione creata da Nicola, i suoi collaboratori, i rappresentanti delle Istituzioni e da tutti i cittadini presenti, hanno fatto vivere a me e sono sicuro a tutte le persone che hanno condiviso questa magica mattinata: un esempio di sentirsi collettività e di mettere sempre al centro la persona!

20190511_114106.jpg

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

 

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#AccessibileFi

#accessibility

#carrozzabile

#CarrozzAbile2019

#MarinadiCarrara

#11maggio

#oltrelebarriere

#insiemesipuo’

#ChiAmaCarrara

 

Andrea Mucci

 

La CarrozzAbile2019: un’ importante manifestazione …

Per diffondere la cultura dell’accessibilità nel nostro Paese

Felice di partecipare!

(Articolo su “Il Tirreno”)

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

#ControOgniBarriera

#MOLLALOSCIVOLO

#accessibility

#carrozzabile

#CarrozzAbile2019

#MarinadiCarrara

#11maggio

#oltrelebarriere

#insiemesipuo’

#ChiAmaCarrara

Andrea Mucci

P.E.B.A: questi sconosciuti …!

Con la sigla “P.E.B.A.”  si fa riferimento ai “Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche”, ossia gli strumenti individuati dalla nostra normativa per monitorare, progettare e pianificare interventi finalizzati alla piena accessibilità degli edifici e di tutti gli spazi cittadini.

Come sappiamo infatti quella delle barriere architettoniche nelle nostre città è una realtà che limita in grandissima misura l’autonomia e la qualità della vita di molte persone, non solo disabili.

IMG_5888.jpg

Introdotti con una legge del 1986 (oltre trent’anni fa) e precisatone le funzioni con successiva normativa, in ottemperanza ai principi della nostra Costituzione, (art. 2,3 e 16) e della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (2006 e in vigore in Italia dal 2009), ancor’oggi non sono stati adottati dalla maggioranza dei Comuni italiani, nonostante leggi nazionali che impongono tale adozione, Toscana compresa.

Pensiamo che la legge 41/86 prevedeva che entro un anno tali piani  avrebbero dovuto essere adottati dai Comuni e dalle Province, pena un “commissariamento” da parte delle Regioni … .

Tale situazione di diffusa illegalità costituisce una gravissima violazione al primario diritto alla mobilità di ogni cittadino, riconosciuto dalla nostra Costituzione, che non può essere passata sotto silenzio, inaccettabile e da condannare!

Guardando a Firenze, il nostro Comune  ha approvato nel 2015 il P.E.B.A., ma – come per altri Comuni che si sono dotati di questo strumento – le criticità in materia di accessibilità rimangono e la maggior parte del lavoro è ancora da fare, vista la discrepanza fra l’adozione di principi e la successiva effettiva attuazione in concreto degli stessi.

A Firenze sarebbe importante partire da una rilevazione (mappatura) di tutte le barriere esistenti in città per procedere successivamente all’effettivo abbattimento delle stesse. Un lavoro sicuramente complesso ma fortemente necessario ed improrogabile perchè legato al riconoscimento di diritti inviolabili della persona umana.

Comunichiamo intanto con soddisfazione che anche il Comune di Rovigo, avendo raccolto le istanze di tanti cittadini, ha dato vita, pochi giorni fa, ad un P.E.B.A. che guarderà agli interessi delle persone disabili ma non solo, in quanto le barriere architettoniche – ricordiamolo – sono per TUTTI.

PER METTERE “MI PIACE” e CONDIVIDERE gli articoli: cliccare sul titolo del pezzo e scendendo in fondo all’articolo dopo qualche secondo si aprirà: “mi piace” su cui cliccare!

 

#ControOgniBarriera 

#MOLLALOSCIVOLO 

#AccessibileFi 

#accessibility 

Andrea Mucci